❗Ultima spedizione con consegna prima di Natale: 19/12❗

Il primo viaggio in macchina del nostro amico a quattro zampe di solito avviene quando lui non è ancora nostro “amico”, ovvero quando lo portiamo a casa per la prima volta. Oltre ad aver magari vomitato nel tragitto, al suo arrivo è spaesato, intimorito e tremante: questo è dovuto sì al nuovo ambiente, ma è anche conseguenza del viaggio in auto.

COSA FARE QUANDO IL CANE SOFFRE L’AUTO

Il sistema migliore per evitare che il cane si senta male e vomiti in automobile (cinetosi) è quello di abituarlo fin da piccolo a viaggiare. Spostamenti anche brevi per fare qualcosa di piacevole (passeggiata in campagna, corsa al parco) possono aiutarlo a “sopportare” il tragitto. Detto questo, bisogna però tenere in considerazione che ci sono cani che soffrono l’auto per tutta la vita, un po’ come succede per noi umani. L’unica soluzione in questi casi, purtroppo, è quella di ricorrere a farmaci (o ai loro equivalenti omeopatici) che possano tenere sotto controllo la nausea.

È utile ricordare che per la maggior parte dei cani gli spostamenti su quattro ruote rimangono comunque uno stress: non obblighiamoli a farne troppi se vediamo che all’arrivo il cane è mogio e sembra avere paura.

COME TRASPORTARE IL CANE IN AUTO

Secondo le regole del codice della strada, il cane non deve essere di intralcio alla guida: per questo motivo, il cane deve essere tenuto nel retro dell’auto, separati da una griglia protettiva, oppure in un trasportino. Se il cane viene tenuto libero (che ripetiamo, è contro la legge e quindi soggetto a sanzioni), per quanto un cane possa essere educato e abituato a viaggiare, in caso di frenate improvvise, brusche sterzate o rumori assordanti potrebbe spaventarsi e cercare una via di fuga, distraendoci così dalla guida e mettendo in pericolo tutti i passeggeri (lui compreso!).

POSSO LASCIARE IL CANE IN AUTO?

In linea generale la risposta è un no secco. Se l’auto è al sole, la temperatura interna può salire molto velocemente e superare di gran lunga la temperatura esterna alla macchina: i colpi di calore sono molto frequenti e possono spesso essere fatali. Se abbiamo assoluta necessità di lasciare il cane in auto, è necessario parcheggiare all’ombra, abbassare un po’ tutti i finestrini e soprattutto fare in modo che la sosta sia il più breve possibile.

PORTARE IL CANE IN VACANZA

Gli spostamenti per le vacanze estive sono sicuramente i più lunghi e stancanti a cui un cane viene sottoposto durante il corso dell’anno. Prima di iniziare un viaggio è bene che il cane abbia liberato vescica e intestino e deve aver bevuto: un paio d’ore prima della partenza si può anche fargli fare uno spuntino. Durante il viaggio è necessario fare più soste possibili, per permettere al cane di sgranchirsi le zampe, bere ed eventualmente fare i propri bisogni. Quando decidiamo di effettuare una sosta, scegliamo magari un’area parcheggio non troppo trafficata, con del verde e riparata il più possibile dai rumori dell’autostrada. Se il viaggio è molto lungo, meglio mantenere i soliti orari per i due pasti principali, accompagnandoli magari ad una sosta un po’ più lunga.

Giramico è un Brand CRUELTY FREE. Vuoi provare i nostri alimenti?

Visita il nostro shop online GIRAMICO.IT